fbpx

Osteopatia e Trauma Sportivo: tutto quello che devi sapere

Osteopatia e Trauma Sportivo: ad ogni infortunio il suo rimedio

Lo sport è molto importante nella vita di ogni essere umano. Grazie ad esso, non solo da un punto di vista fisico, ma anche e soprattutto da un punto di vista psicologico, possiamo trarre numerosi benefici, enfatizzati, poi, da una corretta e bilanciata alimentazione giornaliera.

Lo sport, però, è un’arma a doppio taglio, in quanto, se praticato in maniera non adeguata, ci espone a numerosi rischi, alcuni pericolosi e difficili da curare. Ecco dunque che bisogna sempre essere ben consapevoli e affidarsi all’osteopatia prima, durante e dopo lo sport e o i relativi infortuni che ne conseguono. Come precisato in altri articoli, per ripristinare le normali funzioni articolari o muscolari, l’osteopatia ed i suoi diversi trattamenti osteopatici sono indicati anche in caso di traumi sportivi. Sempre più persone, infatti, si stanno rendendo conto dell’importanza degli esercizi fisici e delle attività sportive per la salute del corpo non solo fisico, ma anche a livello psicologico e di quanto l’osteopatia possa essere importante per una corretta pratica e preparazione sportiva. L’intensità delle attività fisiche, infatti, possono generare problemi, con traumi che sono ripetitivi in certi tipi di sport. Alcuni di questi possono essere tranquillamente prevenuti con particolari attenzioni, sia osteopatiche che non, a partire, per esempio, dallo stretching, per non parlare poi dell’attivazione muscolare, generale o specifica, delle tecniche e dei metodi di allenamento adeguati e del supporto di un bravo osteopata.

Esistono, però, anche altre tipologie di traumi, noti come accidentali e per i quali è necessario l’intervento di uno specialista, tra cui anche l’osteopata. L’osteopatia è specializzata nel trattare alterazioni e disturbi del sistema osteo-muscolare e l’innervazione da cui ne fa parte, in particolar modo della colonna vertebrale.

I traumi sportivi sono diversi, proprio a seconda dello sport praticato. Per citarne alcuni, ecco qui uno schema che riassume alcuni traumi e gli sport da essi comportati. Essi sono:

  • cervicale: calcio, football, basket, boxe
  • spalla: football, tennis, nuoto, volley
  • braccia: boxe, lotta libera
  • gomito: tennis, golf
  • schiena: body building, calcio, arti marziali, atletica
  • coccige: ippica, salti
  • ginocchio: football, calcio, sci, tennis, basket, volley, atletica
  • piede: calcio, danza classica

Alla luce di quanto detto e di come l’osteopatia svolga una funzione molto importante sia nella preparazione atletica che nell’affrontare determinati e possibili traumi sportivi, sicuramente è bene precisare che spesso il risultato di un modo sbagliato di allenarsi è la prima causa della presenza di un trauma. Ad esempio, un allenamento troppo intenso o errato, può comportare innumerevoli problematiche fisiche e psicologiche, a seconda della persona coinvolta e del particolare tipo di sport pratica. Altri tipi di traumi, invece, come evidenza bene l’osteopatia, sono dettati da altri fattori quali: età, traumi pregressi, traumi non curati idoneamente o altri problemi di salute, anche cardiovascolari. Esistono esercizi utili per affrontare la ripresa da qualsiasi tipo di infortunio? Se sì, come può l’osteopatia aiutare uno sportivo amatoriale o meno durante tutta la corretta routine giornaliera e sportiva alla quale sottopone il suo corpo? L’osteopatia risponde!

Hai già effettuato un controllo dall’osteopata?

Allenamenti sbagliati, stress e diversi tipi di trauma sportivo: l’osteopatia, la prevenzione e i trattamenti osteopatici

Se durante l’allenamento si presentano piccoli traumi o anche traumi più severi che coinvolgono muscoli, articolazioni, legamenti, è certamente consigliabile farsi controllare prima da uno specialista come un Ortopedico, un Fisiatra o persino un Neurochirurgo, ma non bisogna sottovalutare il grande beneficio che si può trarre dall’osteopatia e quindi quanto sia importante, in seguito a visite mediche, farsi controllare anche da un osteopata di fiducia.

Per rendere il trattamento più efficace e quindi per cogliere bene quale articolazione o muscolo potrà andare in sofferenza, l’osteopata potrà chiedere quale sia il gesto sportivo o il movimento ripetuto che l’atleta svolge. Questo test, per quanto apparentemente scontato, non è assolutamente banale, né da sottovalutare se si vuole realmente capire bene quale potrebbe essere il più efficace dei trattamenti che con l’osteopatia possono essere effettuati per migliorare sia le condizioni che le abilità motorie di ogni singolo sportivo. I trattamenti che l’osteopatia mette a sua disposizione sono principalmente tre: strutturale, viscerale, craniale. Essi sono effettuati da un bravo osteopata a seconda dei casi e delle dinamiche con cui ogni singolo individuo ha a che fare.
Bisogna precisare anche che, gli ausili esterni possono essere di aiuto o meno rispetto anche alla problematica che l’atleta pone al suo osteopata. I più frequenti sono Byte e plantari e dunque richiedere l’ausilio anche da parte di altri specialisti come ortodontista, posturologo, ecc… .

Per eseguire un corretto trattamento osteopatico è essenziale una valutazione di particolari traumi. Lo scopo di tale trattamento osteopatico è il ripristino della normale funzione articolare, muscolare, legamentosa, capsulare, in modo da avere una buona interrelazione tra il sistema nervoso centrale e quello periferico. Il trattamento manuale che l’osteopatia propone varia a seconda del trauma e di diversi fattori ad esso collegati come: il timing traumatico, la priorità dell’atleta di ritornare all’attività sportiva, i precedenti traumi subiti, il livello dell’atleta, la sua conformità fisica e le tempistiche relative al suo corpo di adattarsi a tutti i trattamenti a cui deve sottoporsi. I trattamenti dell’osteopatia sono sempre individuali e possono essere anche quotidiani, laddove necessario. Lo scopo è di ripristinare il movimento perduto o contenere quello troppo elastico e l’interrelazione dell’osteopatia con altre branche mediche come la Fisioterapia, la Posturologia e – non ultima – la Dietologia, sarà certamente di supporto per accelerare il processo di auto-guarigione dell’atleta, al fine di ripristinare al meglio la propria perfomance e ridurre i tempi di recupero.

A Torino, come in altre città del mondo, molte squadre sportive olimpiche e molti atleti sono sempre più seguiti dall’osteopata che ricopre un ruolo molto importante nel proprio staff atletico. Proprio per questo motivo, le collaborazione tra specialisti medici (Ortopedici, Fisiatri e Neurochirurghi) e quelli del settore sportivo (Personal Trainer, Preparatori Atletici, Osteopati dello sport) può essere di notevole spessore per la riabilitazione finale di ogni singolo paziente, specialmente atleta professionista.

Compila il form di contatto per richiedere informazioni o prenotare un appuntamento

Corso Vittorio Emanuele II, 97 – Torino | Via Vezzolano, 15 – Torino | Vicolo Milocco, 6 – Leinì

Tel. 348 149 05 60 | Email info@fasoliosteopata.it

* dati obbligatori

Caterina Fasoli - Osteopata a Torino