Come calmare il tuo piccolo con la posizione di Hamilton: Risponde l’osteopata neonatale

Sei diventato da poco genitore e hai sentito parlare della posizione di Hamilton per calmare il tuo piccolo ma vorresti avere qualche informazione in più su cosa consiste e se è pericolosa? Hai letto che la posizione di Hamilton sta diventando una tecnica molto praticata per calmare istantaneamente il tuo piccolo ma ti piacerebbe capire se ci sono delle controindicazioni? O sei semplicemente curioso di saperne di più di una delle tecniche più diffuse in questi ultimi anni per tranquillizzare i bambini urlanti?

Sei sull’articolo giusto!
Fermati per qualche minuto a leggere questo contributo che, come osteopata neonatale a Torino, ho pensato di condividere con te e con tutti i genitori alle prese con pianti disperati dei loro piccoli. Cercherò di farti comprendere in cosa consiste questa posizione, divenuta così tanto popolare ma, allo stesso, di spiegarti quanto sia fondamentale eseguirla in modo corretto per evitare inutili rischi al tuo piccolo.

Per cui se sei interessato a saperne di più sulla posizione di Hamilton per calmare il pianto disperato del tuo bambino, ti consiglio di proseguire.

Buona lettura!

Posizione di Hamilton: in cosa consiste la tecnica per far calmare il tuo bambino

Come abbiamo sopra accennato, negli ultimi tempi si sta diffondendo sempre più una tecnica, nata negli Stati Uniti, che serve per calmare istantaneamente il tuo bambino. Stiamo parlando della posizione di Hamilton, una posizione che prende il nome dal pediatra californiano che l’ha proposta.

Ma in cosa consiste questa posizione?
Trattasi di una tecnica che prevede di piegare e raccogliere le braccia del tuo bambino davanti al tuo petto e poi di sostenerlo con una mano posizionata tra il petto e il collo e con l’altra sotto il pannolino. A questo punto, il tuo bambino deve essere leggermente reclinato in avanti per formare un angolo di 45 gradi e poi potrai farlo oscillare con delicatezza avanti ed indietro.

I movimenti devono essere sempre molto calmi e non a scatti. La posizione di Hamilton è una tecnica che è stata sperimentata con successo dai pediatri durante le visite quando i piccoli sono agitati o urlanti ed è necessario calmarli per poter proceder con la visita o con la vaccinazione, ad esempio.

Come osteopata che si occupa da tempo di neonati, tuttavia, mi preme precisare che questa tecnica non va improvvisata seguendo un video ma va compresa ed eseguita con movimenti sicuri, consapevoli e allo stesso tempo delicati.

Quindi il mio consiglio è quello di farvi aiutare da un professionista come un osteopata ad imparare correttamente la sequenza di movimenti della tecnica di Hamilton.

È importante come neo-genitori comprendere che i neonati e i bambini piccoli possono spesso manifestare disagio o malessere che si sfoga con un pianto, a volte anche irrefrenabile. Tanti sono i motivi per cui i bambini piangono. A volte sono legati al bisogno di mangiare o di dormire o di essere cambiato altre volte possono essere la manifestazione di un problema che deve essere individuato.

Per questo motivo, suggerisco ai neo-genitori di richiedere una consulenza osteopatica per neonati.

Infatti, l’osteopata potrà essere un valido supporto nel caso in cui il tuo bambino soffra, ad esempio, di reflusso o di coliche oppure di otiti o di sonno inquieto.

Con un’attenta valutazione della mobilità dei diversi distretti corporei, l’osteopata individua eventuali disfunzioni che possono causare diversi disturbi.

Con manipolazioni particolarmente dolci e non invasive, l’osteopata potrà riequilibrare tensioni e disturbi, ad esempio, legati al parto o alla posizione assunta dal piccolo all’interno dell’utero materno.

La valutazione osteopatica neonatale può farsi si da subito oppure anche nei mesi successivi al parto in cui le capacità dei piccoli si sviluppano e possono emergere anche altri elementi utili.

Per questo motivo intraprendere un percorso osteopatico ti permetterà di prevenire eventuali disturbi e accompagnare poi i bambini nello sviluppo motorio e posturale, andando ad agire sul sistema muscolo-scheletrico e viscerale.

Se sei interessato ad approfondire l’argomento dell’osteopatia per neonati e bambini ti consiglio di leggere la pagina del mio sito dedicato proprio a questi piccoli pazienti

Qualora tu voglia imparare correttamente la posizione di Hamilton per aiutare il tuo bambino a calmarsi in caso di pianto urlante oppure desideri una consulenza osteopatia o pediatrica, contattami compilando il form qui sotto. Sarò felice di accompagnarti nel bellissimo percorso di diventare genitori.

Hai già effettuato un controllo dall’osteopata?

Compila il form di contatto per richiedere informazioni o prenotare un appuntamento

Corso Vittorio Emanuele II, 109/b – Torino | Via Vezzolano, 15 – Torino

Tel. 348 149 05 60 | Email info@fasoliosteopata.it

Caterina Fasoli - Osteopata a Torino

    * dati obbligatori

      * dati obbligatori

      Caterina Fasoli - Osteopata a Torino