fbpx

Danza e Osteopatia a Torino: Come guarire a tempo di musica

I rischi della danza: l’osteopatia come cura e prevenzione

Tra i pazienti che mi capita di avere ci sono numerosi sportivi, che si affidano ai
trattamenti di osteopatia non solo per lenire dolori acuti dovuti a qualche infortunio, ma anche in ottica di prevenzione. Essi infatti si sottopongo regolarmente alla manipolazione osteopatica come forma di integrazione ai loro allenamenti, per far si che l’equilibrio funzionale del corpo sia preservato e in buona forma, così che il corpo possa lavorare al meglio durante le attività.

In queste righe vorrei parlare di una disciplina che è allo stesso tempo artistica e
sportiva, la danza. Le ballerine richiedono al corpo grossi sforzi per compiere le loro gesta, questo avviene sin dagli inizi, quando sono in giovane età. Le esercitazioni a cui si sottopongo portano a delle modifiche posturali, che a cascata vanno a stressare muscolatura, tendini e articolazioni, causando anche infortuni.

La danza è uno sport dove si richiede grande precisione nella tecnica di esecuzione degli esercizi e notevole equilibrio. Quindi salvaguardare l’armonia corporea risulta un aspetto decisivo da integrare alla sua pratica. Ma quali sono i gesti tecnici che stimolano in modo particolare alcune parti del corpo delle ballerine? Per fare un paio di esempi si può pensare all’appoggio sulle punte, la cui esecuzione deve essere coadiuvata da un’adeguata preparazione al gesto, e l’intervento dell’osteopata può essere utile proprio a tale scopo, salvaguardando l’equilibrio e la postura perfetta, in modo tale che l’esercizio non stressi in modo eccessivo articolazioni e muscolatura nel lungo periodo.

Un altro movimento che rischia di creare alcune problematiche sono i salti ripetuti, che sollecitano in particolare le articolazioni, sia in fase di spinta che durante l’atterraggio. Così l’osteopatia può rivelarsi utile a chi pratica questo tipo di disciplina per alleviare dolori e prevenire l’insorgere di disfunzioni. Le problematiche più comuni che possono incontrare ballerine e ballerini, dovute a squilibri del tono muscolare e della postura, dove l’osteopata interviene sono:

  • Lesioni dell’avampiede
  • Lesioni mio-tendinee ai muscoli della gamba
  • Distorsioni alle caviglie
  • Dolori alla schiena
  • Problematiche dell’anca

In tutti questi casi il trattamento osteopatico, oltre ad essere consigliato, procura notevoli benefici. Come detto, non solo nella cura dei dolori dovuti alle problematiche elencate, ma anche nella loro prevenzione. Nella danza infatti, bacino, colonna vertebrale, ginocchia, caviglie e piedi sono sottoposti a notevoli sollecitazioni e possono subire disfunzioni di vario tipo in termini di postura e funzionalità, quindi il trattamento osteopatico tramite le sue manipolazioni predispone il corpo in equilibrio perfetto, in modo che al momento dell’attività il carico venga distribuito in maniera corretta su articolazioni, tendini e muscoli.

Hai già effettuato un controllo dall’osteopata?

Danza e Osteopatia: I problemi della regione dorso-lombare

Nel paragrafo precedente vi ho parlato di alcune delle problematiche più diffuse tra chi pratica danza, sia a livello amatoriale che a livello professionistico. Non ho però ancora descritto in modo dettagliato quali sono i problemi della zona dorso-lombare, una delle più sollecitate in questa attività e interessata dal maggior numero di blocchi alla schiena tra le ballerine.

Il ruolo della postura, nella pratica di uno sport è fondamentale, da essa si può risalire a una cospicua serie di problematiche che affliggono gli sportivi. Nei trattamenti relativi ai problemi della zona dorso-lombare, in cui danza e osteopatia a Torino sono in frequente relazione, ci si avvale di diverse tecniche manuali per mantenere in equilibrio le funzionalità del corpo.

Come mai questa zona è una delle più interessate dai problemi posturali? La risposta sta nel fatto che la danza è una disciplina che richiede agli atleti sforzi che vanno oltre le naturali possibilità di estensione del corpo, se a questo aspetto si aggiunge una postura di base del corpo non perfetta, gli stress provocati dai diversi movimenti avranno ricadute sempre maggiori su questa parte del corpo.

Quindi, la manipolazione osteopatica, diventa importante per trattare le persone in ogni momento, al fine di salvaguardare lo stato psicofisico dell’individuo. Alla regione dorso-lombare di ballerine e ballerini è richiesta quindi una notevole mobilità. Qui c’è il punto di intersezione rachideo del diaframma, e quest’ultimo, riceve numerose influenze da questa zona, dal momento che la postura tipica di chi danza altera la sua attività. Questo tipo di postura inibisce la mobilità della regione dorso-lombare per restrizione tissutale del muscolo diaframma obbligando un carico esasperato nella regione lombo-sacrale, zona in cui vengono avvertiti i sintomi, con una ripercussione sulle parti del corpo da essa innervate.

Quindi, diventa necessario un trattamento di osteopatia in tutti quei casi in cui c’è un sovra utilizzo di alcune zone del corpo, sia in fase di preparazione allo scopo di prevenire, sia in caso di dolore come terapia curativa.

Compila il form di contatto per richiedere informazioni o prenotare un appuntamento

Corso Vittorio Emanuele II, 97 – Torino | Via Vezzolano, 15 – Torino | Vicolo Milocco, 6 – Leinì

Tel. 348 149 05 60 | Email info@fasoliosteopata.it

* dati obbligatori

Caterina Fasoli - Osteopata a Torino