L’osteopatia favorisce la tendenza intrinseca del corpo ad auto-curarsi

cos’è l’osteopatia

L’osteopatia è una terapia manuale che si basa sulle conoscenze mediche tradizionali (anatomia, fisiologia, patologia medica) che non prevede l’uso di farmaci né il ricorso a strumentazioni o chirurgia, e che, attraverso manipolazioni e manovre specifiche si dimostra efficace per la prevenzione, la valutazione e il trattamento di disturbi che interessano non solo l’apparato neuro-muscolo-scheletrico, ma anche cranio-sacrale e viscerale.

La medicina osteopatica è incentrata sulla salute del paziente piuttosto che sulla malattia, e utilizza un approccio causale e non sintomatico, ricercando le alterazioni funzionali del corpo che portano al manifestarsi di segni e sintomi, causa di dolori di vario genere.

“L’osteopatia è un sistema affermato e riconosciuto di prevenzione sanitaria che si basa sul contatto manuale per la diagnosi e per il trattamento.. Rispetta la relazione tra il corpo, la mente e lo spirito sia in salute che nella malattia: pone l’enfasi sull’integrità strutturale e funzionale del corpo e sulla tendenza intrinseca del corpo ad auto-curarsi. Il trattamento osteopatico viene visto come influenza facilitante per incoraggiare questo processo di auto-regolazione. 
I dolori accusati dai pazienti risultano da una relazione reciproca tra i componenti muscolo-scheletrici e quelli viscerali di una malattia o di uno sforzo”
(World Osteopathic Health Organization)

caterina fasoli – osteopata a torino

INFORMAZIONI UTILI SULLA VISITA OSTEOPATICA

La visita osteopatica ha lo scopo di valutare il processo terapeutico mirato e personalizzato per ogni paziente. Consiste in una indagine completa della storia clinica del paziente, di una valutazione e pianificazione dell’intervento dell’osteopata e del percorso in cui la collaborazione attiva del paziente è fondamentale.

Le visite osteopatiche hanno una durata che varia dai 30 ai 60 minuti.

In caso di paziente minorenne, sarà necessaria la presenza di almeno un genitore o della persona legalmente responsabile per il minore, per tutta la durata della visita.

Qualora il professionista riscontrasse dei problemi o delle possibili malattia che richiedono ulteriori indagini mediche, o se non ritenesse che i sintomi riportati dal paziente sianodi pertinenza osteopatica, può indirizzare il paziente verso una figura medica di competenza e non è obbligato al trattamento.

Si ricorda che, in modo da poter fare una valutazione corretta e attenta, verrà richiesto di togliere alcuni indumenti.

Si informa che prima della prima visita verrà richiesto di firmare un consenso informato che autorizza l’Osteopata a trattare i dati personali secondo le norme vigenti sulla privacy e a trattare il paziente.

Si ricorda che l’osteopatia non costituisce atto medico, pertanto non esegue diagnosi.

Scopri tutti i benefici della Medicina Osteopatica

PRENOTA UNA VISITA